Pubblicato in: Cibo e Salute

Cucinare con il bicarbonato di sodio

di marta 25 febbraio 2008
3.00 avg. rating (65% score) - 1 vote

torta-lievitata.jpg

Il Bicarbonato di Sodio deriva dall’acido carbonico ed un alleato straordinario anche in cucina, oltre che per la cura della persona e per la salute. Il bicarbonato di sodio più conosciuto è il Solvay, anche se ne esistono di altre marche, prodotto a Rosignano Solvay in Toscana. Si trova in commercio sotto forma di polvere inodore ed incolore, solubile in acqua, in quanto il bicarbonato di sodio è composto di sale. In casa mia non manca mai una confezione di bicarbonato di sodio, soprattutto da quando ho i bambini. In cucina il bicarbonato lo uso in tantissimi modi che elenco qui di seguito.

AZIONE LIEVITANTE

  • Il corrispondente di un cucchiaino di lievito si riesce ad ottenere mescolando ¼ di cucchiaino di bicarbonato con 125 grammi di yogurt
  • per aiutare la lievitazione dei dolci basta aggiungere un po’ di bicarbonato all’impasto.
  • Per le frittelle se ne deve aggiungere un pizzico al latte usato per l’impasto
  • Per le frittate mezzo cucchiaino ogni tre uova.

FRUTTA E VERDURA

  • Per lavare accuratamente frutta e verdura si deve aggiungere un cucchiaio di bicarbonato di sodio ogni litro di acqua e poi si sciacquano abbondantemente.
  • Per fare la conserva di pomodori è consigliato immergere i pomodori in acqua tiepida e bicarbonato, sempre un cucchiaio ogni litro d’acqua, e lasciarli in immersione almeno per mezz’ora. Dopo vanno lavati a mano singolarmente e posti in un altro recipiente, dove va aggiunta altra acqua e mezzo cucchiaio di bicarbonato ogni litro (sempre 30 minuti di ammollo). In questo modo si dovrebbero eliminare qualsiasi residuo di sporco.
  • Se ne aggiunge un po’ nella salsa di pomodoro se ne riduce l’acidità

PER CUCINARE

  • Mia zia mi ha consigliato di metterne mezzo cucchiaio nell’acqua del bollito ed effettivamente rimane più tenero.
  • Per ammorbidire i legumi secchi si può aggiungere un cucchiaio di bicarbonato ogni litro d’acqua.
  • Quando si cucinano cibi che vanno puliti, come il pesce, la cipolla e l’aglio, e lasciano cattivi odori sulle mani le si può strofinarle con una spugna umida con un po’ di bicarbonato.
  • Un pizzico di bicarbonato aggiunto ai fagioli evita l’insorgenza di fenomeni come il meteorismo e la flautolenza

Sullo stesso argomento potresti leggere:

3.00 avg. rating (65% score) - 1 vote

3 risposte a “Cucinare con il bicarbonato di sodio”

  1. giorgio fornara ha detto:

    Lo sapete che il bicarbonato di sodio ingerito appesantisce la digestione?
    E poi che “il bicarbonato di sodio è composto di sale” è completamente FALSO, il sale è Na-Cl e non Na-H-C-O3, per favore informatevi prima di scrivere inesattezze http://it.wikipedia.org/wiki/Bicarbonato_di_sodio.
    Fate attenzione alla salute!

  2. Large Hamster Cage ha detto:

    been looking for something like this all day :) thanks.

  3. Alessandra ha detto:

    per Giorgio:

    forse Marta intendeva dire che il Bicarbonato di sodio è un sale (non il “Sale”) di sali ne esistono di molti tipi diversi… Certamente il “Sale da cucina” è NaCl ovvero cloruro di sodio. Ma anche il bicabonato di sodio è un sale, il sale dell’acido carbonico appunto.
    Quanto al discorso della digestione, non è esatto affermare che appesantisce la digestione, poichè questo è vero solo per la digestione delle proteine (che necessitano di un ambiente acido) mentre non crea affatto problemi nella digestione dei carboidrati e degli amidi che necessitano invece di un ambiente digestivo neutro o lievemente basico:infatti il bicarbonato di sodio sciolto in acqua, produce una soluzione lievemente basica (es. una soluzione di 50 g in un litro di acqua a 25 °C ha pH inferiore a 8,6), il che vuol dire che è un efficacissimo antiacido per chi soffre di acidità di stomaco (eccessiva secrezione di acido cloridrico!).
    Insomma, io avrei precisato meglio in questo modo, ma se dobbiamo parlare di fare attenzione alla salute, francamente non punterei il dito proprio sul bicarbonato di sodio: è una sostanza utilissima in genere, disciolta in discreta quantità anche nelle migliori acque naturali (che sono lievemente basiche, come del resto il nostro sangue!). Invece molto spesso non ci si cura di ben altre sostanze nocive presenti nei nostri alimenti, come ad esempio i conservanti, le margarine e i grassi vegetali raffinati con l’isoottano!Altro che il bicarbonato!!!