Viva l’amore: Menu veloce di San Valentino

di Anna 13 febbraio 2013
0 votes, 0.00 avg. rating (0% score)

Come, è già San Valentino? Eh, sì: la sera più romantica dell’anno è arrivata, e avete mille altre cose da gestire. No problem, basta organizzarsi e scegliere un menu d’effetto, ma che si riesca a preparare in poco tempo.

Vi propongo antipasto, primo, secondo e dolce, risultato assicurato.

I fondamentali che non possono mancare in dispensa saranno: due rotoli di pasta sfoglia pronta, una busta di salmone affumicato, circa 700 g di gamberi, 150 g di riso vialone nano, erba cipollina, mezzo ananas, due zucchine, un bicchierino di brandy e semi di sesamo (per il dolce facciamo un discorso a parte). Naturalmente in frigo ci saranno una bottiglia di spumante e di vino bianco. Nel raccontarvi le ricette darò per scontato che gli ingredienti da pulire, li abbiate già mondati a dovere.

Vediamo insieme come preparare il menu di San Valentino.

cupcakes3

Fagottini di sfoglia e bollicine

Benvenuto, amore!

Prendete 200 g di gamberi, sgusciateli e togliete la testa. Quindi tagliateli a tocchetti di circa un centimetro di spessore. Prendete una zucchina, tagliatela a metà e poi a listarelle molto sottili. Stendete i rotoli di pasta sfoglia pronta (acquistatela rettangolare e da frigo, non surgelata) e col coltello tracciate una griglia: ogni cella sarà larga circa 3×3 cm, in modo da ospitare comodamente il ripieno.

Mettete un pizzico di sale e pepe sui gamberi, avvolgeteli con la zucchina e chiudete il fagottino unendo al centro due lembi per volta. Mettete in forno ventilato a 200 g per 15 minuti e servite con un flute di spumante freddissimo.

Riso delicato

Un po’ di sostanza

Mettete a lessare il riso in acqua e sale, e toglietelo da fuoco in modo che resti leggermente al dente. Quando è pronto, aggiungete alcune gocce di aceto di vino bianco e lasciate riposare, coprendo con un panno umido. Nel frattempo, riducete a cubetti 3/4 del salmone affumicato e sminuzzate una decina di fili di erba cipollina. Mescolate questi ingredienti al riso (tenendone da parte un cucchiaio), unendo un cucchiaino d’olio extravergine d’oliva e una spolverata di pepe.

Ungete d’olio una coppetta (o uno stampino o un bicchiere, insomma: qualunque cosa non faccia attaccare e conferisca al riso una forma a cupola) quindi versatevi il riso e pressate leggermente. Lasciate in posa un paio di minuti, quindi rovesciatele sul piatto di portata e decoratene la sommità col trito avanzato. Nel piatto disponete alcune listarelle di salmone, dei fili di erba cipollina, un filo d’olio e appena un tocco di pepe.

Se sapete già che il vostro commensale non è Pantagruel, però, vi consiglio di fare delle cupoline di riso più piccole (30-40 g di riso) e di servirle come accompagnamento al secondo.  ; )

Gamberi all’ananas

Il tocco esotico

Prendete l’ananas e tagliatela a fettine sottilissime. Fate saltare in una padella antiaderente i gamberi interi con un filo d’olio e un pizzico di sale e pepe; sfumate quindi col brandy a fuoco vivo. Togliete dal fuoco, lasciate raffreddare e pulite i gamberi della corazza e della testa. Ora avvolgete ogni gambero con l’ananas e assicuratevi che la fetta non si srotoli, annodandola con un filo di erba cipollina. In una padella antiaderente pulita fate abbrustulire i semi di sesamo.

Quando sarà il momento di servire, cospargete di sugo al brandy caldo e semi di sesamo i gamberi. Questo piatto va a braccetto con un Traminer aromatico, ben refrigerato.

Cupcake romantici

Finalmente al dolce!

Qui i casi sono due (anzi, tre): o li fate come prima ricetta appena arrivate a casa, o li fate la sera prima, oppure fate un giretto in pasticceria prima di rientrare. I dolci hanno bisogno di tempo e cura. Se opterete per il giro in pasticceria, vi capiremo.

Per l’impasto di 8 cupcake:

  • 180 g di zucchero
  • 150 g di burro
  • 2 uova
  • 300 g di farina
  • 250 ml di latte
  • 1/2 bustina di vanillina
  • 1/2 bustina di lievito per dolci

Amalgamate il burro ammorbidito, lo zucchero e le uova con lo sbattitore elettrico. Sciogliete la vanillina nel latte intiepidito e versate a filo. Dividete l’impasto in 8 pirottini (non superate i 3/4 in altezza, o cuocendo l’impasto sborderà) e mettete a cuocere per 20 minuti nel forno già caldo a 180°.

Per il frosting:

  • 50 g di burro a temperatura ambiente
  • 120 g di zucchero a velo
  • 1/4 dl di panna liquida da montare
  • 1/4 di bustina di vanillina
  • 1 pizzico di sale
  • colorante rosso o rosa per alimenti

Con lo sbattitore elettrico montate burro e zucchero a velocità bassa per un paio di minuti, quindi unite la vanillina e mescolate per altri due minuti. A questo punto aggiungete sale e panna e continuate con lo sbattitore per altrettanto tempo. Infine, aggiungete il colorante poche gocce alla volta, finché non avrà il tono che preferite. Spalmate questa glassa sui cupcake freddi, poco prima di servirli.

Un tocco speciale: realizzate dei cuoricini di pasta di mandorle, come quelli dei cupcake nella foto, unendo al marzapane pronto alcune gocce di colorante. Lavorate la pasta fino a che il colore non sarà omogeneo, quindi dategli la forma a cuore con uno stampino. Se non avete niente del genere, stendete la pasta rossa  col mattarello e intagliate i cuoricini con un coltello appuntito. Mettetene uno sulla glassa di ogni cupcake, quando sarà il momento di portarli a tavola e gustarli con uno spumante dolce.

Buon San Valentino a tutti gli innamorati!!!

0 votes, 0.00 avg. rating (0% score)

Stelle filanti di carnevale: ecco come prepararle

di Anna 5 febbraio 2013
4 votes, 3.75 avg. rating (74% score)

Per la gioia dei bambini, ma non solo. Questa ricetta porterà più colore e allegria alle vostre tavolate di carnevale.

La preparazione è semplice, l’effetto assicurato. Ecco le stelle filanti dolci!

stelle filanti dolci

 

Stelle filanti

Ingredienti

  • 400 g di farina
  • 2 uova intere
  • 1 tuorlo d’uovo
  • 40 g di burro fuso
  • 80 g di zucchero
  • 1 bicchierino di grappa
  • 1 bustina di vanillina
  • scorza di limone
  • 1 cucchiaio di latte
  • 1 cucchiaino di olio d’oliva
  • 1 pizzico di sale
  • colorante alimentare blu, rosso e verde
  • olio di arachide
  • zucchero a velo

Preparazione

La preparazione dell’impasto è molto simile a quella delle chiacchere, un dolce di carnevale che è diffuso in tutta Italia. Realizzate l’impasto unendo alla farina tutti gli ingredienti elencati, tranne i coloranti, l’olio di arachide e lo zucchero a velo. Dovrà essere un impasto ben sodo e liscio. Copritelo con la pellicola e lasciatelo riposare in frigo per almeno mezz’ora.

A questo punto, dividete la pasta in tre parti per la colorazione: ogni parte sarà mescolata con alcune gocce di colorante alimentare. Mescolate bene e continuate a lavorare la pasta finché non sarà liscia e omogenea.

Stendete la pasta in sfoglie sottili, col mattarello o a macchina, e ricavatene delle strisce lunghe una decina di centimetri. Arrotolate le strisce su dei cilindri di acciaio (come gli stampi per i cannoli) avendo cura di premere bene le due estremità, per evitare che si srotolino durante la cottura. Mettete a scaldare in una pentola a fuoco vivo l’olio di arachide e cominciate la frittura, un paio di cilindri alla volta, non appena l’olio sarà arrivato a temperatura.

Fate appena dorare le strisce di pasta, quindi scolatele e disponetele sulla carta assorbente. Quando si saranno raffreddate, sfilatele con molta delicatezza dai cilindri e spolverizzate di zucchero a velo.

Et voilà!

4 votes, 3.75 avg. rating (74% score)
Delizia modenese: risotto al balsamico

Delizia modenese: risotto al balsamico

L’aceto balsamico è uno dei grandi vanti della tradizione modenese. Oltre a essere sublime su scaglie di parmigiano, fragole o gelato di crema, l’aceto balsamico stravecchio (quello cioè cremoso e intenso, fatto maturare per anni nelle botti) può diventare un ingrediente per piatti importanti. Prendiamo ad esempio la ricetta del risotto all’aceto balsamico: di una […]

Italy loves Japan - la ricetta della tagliata di tonno e del tataki

Italy loves Japan – la ricetta della tagliata di tonno e del tataki

Un viaggio in Sicilia di alcuni anni fa mi ha permesso di assaporare quanto sia squisita la tagliata di tonno fresco. Qualcosa da far girare la testa. La settimana scorsa, invece, sono andata al ristorante giapponese (uno davvero buono) e ho scoperto il tonno tataki. Si tratta di una preparazione molto simile a quella della […]

Insalata russa: la ricetta vegana

Insalata russa: la ricetta vegana

Uno dei contorni più classici dell’estate è l’insalata russa, trionfo di verdure e maionese. Contorno tradizionale della cucina russa, è molto diffuso in Europa e viene indicato con nomi diversi: insalata Olivier, alla francese, alla genovese o all’italiana. Anche se si tratta di un contorno freddo e all’apparenza leggero, nasconde tutte le insidie caloriche dell’uovo […]

Datterini e bufala: Spaghetti alla Caprese

Datterini e bufala: Spaghetti alla Caprese

 La semplicità fatta a ricetta. Cucina italiana con sapori unici e inimitabili: i preziosi pomodorini datterini e la regina delle […]

Delizia di melanzane: moglie e marito

Delizia di melanzane: moglie e marito

  Vi ricordate quando da bambini non avevate mai appetito e le vostre mamme ci mettevano una vita a convicervi a mangiare qualche boccone, soprattutto quando faceva tanto caldo? La ricetta che vi propongo oggi è un vero e proprio grimaldello di golosità. E’ uno dei piatti estivi più sfiziosi che potessi mangiare a casa […]

Torta salata con macinato e soffritto

Torta salata con macinato e soffritto

Aiuto! Ho invitato gente a cena, ma sono tornata a casa tardissimo e fra 5 minuti il supermercato sarà chiuso. Quante volte è capitata questa situazione? Dimenticanze, penuria di tempo e contrattempi non devono farci perdere la voglia di cenare in compagnia. A volte sono i piatti più semplici e veloci a dare più soddisfazione. […]

Torta veloce di nocciole

Torta veloce di nocciole

Sarà capitato anche a voi di avere qualche sacchetto di frutta secca in casa da far sparire. La ricetta che vi propongo oggi ha davvero mille virtù:  è velocissima da preparare, facile da ricordare a memoria (perché chi ne assaggia una fetta poi chiederà le dosi!) e libera la dispensa, perché può essere preparata con noci, […]

Dolci di Carnevale vegani: i bomboloni alla crema

Dolci di Carnevale vegani: i bomboloni alla crema

Sotto l’input delle mie amiche vegetariane mi sono messa a rimbalzare tra siti e blog di cucina alternativa. E visto che è Carnevale, mi sono messa a sperimentare alcune prelibatezze tipiche del periodo, rivedute e corrette in chiave vegana. Il bombolone alla crema è quello che più mi ha soddisfatto: godurioso esattamente come quelli di […]