Pubblicato in: Alimenti, Ricette

Dolci di Carnevale: la ricetta marchigiana per la cicerchiata

di Anna 3 marzo 2011
Dolci di Carnevale: la ricetta marchigiana per la cicerchiata
3 votes, 4.33 avg. rating (83% score)

Ancora un dolce di Carnevale, visto che quest’anno la Quaresima si fa aspettare. Oggi vi propongo la ricetta della cicerchiata tradizionale marchigiana. Il dolce è abbastanza vicino alla versione abruzzese, è composto da palline fritte e ha la tipica forma a ciambella, ma si differenzia per gli ingredienti usati: forma simile, gusto diverso.

Attenzione, è un dolce che dà dipendenza: ho visto le persone più insospettabili fare di tutto per accaparrarsi qualche pallina extra con le dita, per poi rimanere inevitabilmente appiccicati.

Vediamo come si fa, secondo la ricetta tradizionale delle Marche.

Cicerchiata

Ingredienti:

  • 500 g di miele d’acacia
  • 50 g di mandorle
  • 50 g di nocciole
  • 3 cucchiai di olio d’oliva
  • un limone biologico
  • 200 g circa di farina per dolci
  • tre cucchiai di liquore all’anice
  • 3 uova
  • 1 cucchiaio colmo di cacao amaro
  • olio di semi per frittura

Preparazione:
Prendete una ciotola e versate le uova, l’olio d’oliva, il liquore e alcune scorzette di limone grattugiato. Sbattete con cura finché non si sarà amalgamato, poi incorporate la farina fino a ottenere un impasto abbastanza morbido. Lavorate la pasta e ricavate dei bastoncini sottili, da cui tagliare, con l’ausilio di un coltello, dei segmenti lunghi circa mezzo centimetro. E’ esattamente la preparazione degli gnocchi, ma più in piccolo. Ora lavorate il singolo segmento, facendolo roteare tra i palmi delle mani, per formare una pallina.

Nel frattempo, mettere sul fuoco una pentola con i bordi alti colma di olio di semi. Quando l’olio sarà bollente, versate le palline, poche alla volta, e fatele dorare un minuto. In una padella a fuoco vivo oppure nel forno con il grill, fate tostare mandorle e nocciole e tritatele una volta raffreddate. Scaldate a bagnomaria il miele in una ciotola: attendete che si sciolga bene (deve essere molto caldo), poi aggiungete il cacao e mescolate. Togliete dal fuoco e aggiungete immediatamente le palline fritte.

Prendete uno stampo da ciambella e ungetelo con olio, aggiungete il trito di frutta secca e riempitelo con l’impasto. Dopo un paio d’ore, quando sarà completamente freddo, si potrà capovolgere sul piatto di portata e servire.

E’ una gioia per i golosi!

Sullo stesso argomento potresti leggere:

Dolci di Carnevale: la ricetta marchigiana per la cicerchiata
3 votes, 4.33 avg. rating (83% score)

I commenti sono chiusi.