Pubblicato in: Alimenti, Ricette

Il trionfo di burro e zucchero: la torta sabbiosa

di Anna 30 ottobre 2010
Il trionfo di burro e zucchero: la torta sabbiosa
4 votes, 5.00 avg. rating (94% score)

Vi illustro un’altra ricetta molto che spesso compare in casa mia. La torta sabbiosa è un dolce rustico a base di burro e zucchero, molto particolare per sapore, consistenza e risultato. La torta ha un gusto delicato e all’assaggio si presenta, allo stesso tempo, sabbiosa e fondente.

Ma è un dolce che nasconde qualche insidia. Vi spiego: in primo luogo, è molto calorico e non vi sto a ribadiere il perché, basta dare un’occhiata alla lista degli ingredienti. Quindi vi consiglio di sperimentarla in una giornata fredda.

Poi, anche se la preparazione è molto semplice, il dolce non sarà mai uguale due volte: per quanto ci si provi, bisogna arrendersi a questo fatto. Intendiamoci, sarà comunque buona, solo non identica. Potrebbe diventare una sfida per le perfezioniste. Attendo i vostri commenti!

Ma ecco la ricetta incriminata:

Torta sabbiosa

Ingredienti

  • 3oo g di fecola di patate
  • 300 g di zucchero a velo (meglio se vanigliato)
  • 300 g di burro
  • 3 uova
  • 1/2 cucchiaino di lievito per dolci
  • 1/2 cucchiaino di sale fino

Procedimento

Prendete una ciotola capiente e mescolate con cura il burro ammorbidito e lo zucchero con l’aiuto di una frusta elettrica. Se avete in casa solamente zuccheo semolato, potete passarlo al frullatore o al mixer per renderne più fine la consistenza. Usare lo zucchero a velo darà alla torta un gusto più fondente all’assaggio.

Aggiungete alla crema di burro anche le uova intere e mescolate con delicatezza. Poi incorporate la fecola, stando attenti a non formare grumi, il sale e infine il lievito. Prendete quindi uno stampo da torta, imburratelo e infarinatelo.

Versate il composto nella pirofila e riponete nel forno preriscaldato a fuoco moderato (circa 170°) per 30-35 minuti. Controllate il grado di cottura infilando uno stecchino nella torta.  Il dolce deve mantenere una consistenza morbida e, appunto, sabbiosa: il burro, infatti,  regala alla torta un colorito dorato e un gusto unico estremamente delicato.

Ottima per uno strappo alla dieta!

Sullo stesso argomento potresti leggere:

  • Torta estiva alla fruttaTorta estiva alla frutta (0)
    In estate il solo pensiero di accendere il forno fa star male. Ma come rinunciare alle buone torte fatte in casa? Vi propongo una […]
  • Torta alle banane e pistacchiTorta alle banane e pistacchi (0)
    Ingredienti per 4 persone 400 grammi di farina 50 grammi di uvetta 1 bustina di lievito di birra liofilizzato 1 banana 100 g di […]
  • Viva la vendemmia: il menu a base d’uvaViva la vendemmia: il menu a base d’uva (0)
    L'estate sta cedendo lentamente il passo all'autunno, la campagna si colora di grappoli dorati e violacei. In questi giorni potremo […]
Il trionfo di burro e zucchero: la torta sabbiosa
4 votes, 5.00 avg. rating (94% score)

5 risposte a “Il trionfo di burro e zucchero: la torta sabbiosa”

  1. safy mintz ha detto:

    questa torta non può che essere stra buona!!
    lìho fatta stasera “come tradizione vuole” per il compleanno di un mio amico! non ho avuto il tempo di far ammorbidire il burro dunque l’ho messo fuso e avevo solo 250 g.di fecola dunque ho aggiunto 25 g.di farina normale …
    vediamo domani sera cosa ne pensano gli invitati. ha un profumo buonissimo e mi piace molto come idea!
    GRAZIE!
    s

  2. Anonimo ha detto:

    A me e’ venuta bruttissima!!!! Poi faceva anche puzza d’ uovo… Avro’ sbaliato qualcosa?

  3. Anonimo ha detto:

    Una domanda come mai il sale????
    GRAZIE!!!

  4. anna ha detto:

    Per due motivi: favorire la lievitazione e contrastare il dolce di burro e zucchero. Qui è assolutamente indispensabile, ma in molte ricette dolci è consigliabile aggiungere un pizzico di sale.

  5. melina ha detto:

    La ricetta di mia trisnonna invece non prevedeva il lievito, ma solo braccia forti. Si battono 300 g di zucchero con 3 uova intere per 30 minuti e separatamente 350 g di fecola con 250 g di burro sciolto a bagnomaria per 30 minuti. Poi si uniscono i due composti e si battono per altri 30 minuti. Si aggiunge la rapatura di limone e un pizzico di sale e si mette in forno a 160°. Naturalmente è la ricetta della trisnonna e a quei tempi si faceva tutto a mano e ora con gli fruste elettriche e robot da cucina i tempi diventano meno della metà.